ZDD's Blog

E daje con sta spettacolarizzazione!

Perché ogni qualvolta fanno i controlli della finanza in centri ad evasione fiscale potenzialmente altissima i giornali parlano di “controlli spettacolari” che, sebbene vanno fatti, devono esser fatti in un certo modo?

Voglio dire: siamo una nazione dove il controllo fiscale è tanto comune come le statue che piangono sangue o il sangue che si liquefà “ad orologeria”…

I controlli vanno fatti a prescindere dal loro grado di spettacolarità: meglio sarebbe se oltre a queste azioni massive ma di breve durata, si facessero dei controlli capillari (DA SUD A NORD), magari mandando persone in borghese a fare acquisti e valutando in quanti casi viene emesso lo scontrino fiscale. Voglio dire: è possibile solo i programmi televisivi hanno pensato a fare uscite con videocamera nascosta per smascherare i cartomanti, i medici non medici di turno, etc etc? E’ talmente banale che, basta andare una tantum e SPARGERE LA VOCE così, clienti abituali a parte, i negozianti avrebbero comunque un perenne sospetto che chi ci si trova di fronte è un finanziere pronto a stangare ed allora ci sarebbe davvero un “incentivo” a fare questo stramaledetto scontrino.

Come quando vai a fare preventivi per acquistare beni per somme di 4000/5000€ e ti dicono: questo è il prezzo con fattura, poi, se ci vogliamo accordare sottobanco, senza fattura posso venirvi un po’ incontro.

L’evasione è un fenomeno talmente diffuso che basta davvero poco per ottenere qualche risultato. Ovvio che devono essere controllati anche quegli amministratori delegati di aziende che sono in espansione sul fronte internazionale mentre, ai dipendenti italiani tolgono i buoni pasto e poi, vai a vedere i loro CUD e sono di 26.000€ annui. Possessori di aziende, barche in Sardegna, una Bentley come auto etc.

Cioè, io dichiaravo di più del mio datore di lavoro… Questi sono casi leggermente più complessi da accertare, ma voglio dire, quanto stracazzo ci vuole a dire: “E’ sua la macchina? Come la mantiene con un reddito da operaio?” e così via.

Per farla breve: annullarla non si riesce, il diavolo si annida nei cavilli e ci sono tantissimi diavoli della finanza in Italia, ma una fetta consistente è relativamente semplice da accertare…